Memorabile trasferta a Poggibonsi

Trasferta affascinante per il Terranuova Traiana che per la ventunesima giornata, sesta di ritorno, del girone B del campionato regionale di Eccellenza Toscana, affronta (inizio ore 14.30) allo stadio comunale Stefano Lotti il Poggibonsi. Senesi quarta forza del campionato con 30 punti in 20 gare, distaccati di 6 lunghezze dalla vetta della classifica, con un rollino di marcia fatto di 7 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte, 22 gol fatti (12 in casa) e 20 subiti (7 interni). Tra i bomber 7 i gol di Nicolò Micchi e 3 quelli di Gianmarco Cicali. Quinto peggiore attacco e quarta miglior difesa del torneo. Giallorossi reduci da tre vittorie consecutive (Signa, Rignanese e Antella) davanti al pubblico dove hanno raccolto 6 vittorie, 3 pareggi con Colligiana, Badesse e Sangimignano (ironia della sorte tutte senesi) ed una sola sconfitta, 2-1 contro la Zenith Audax lo scorso 15 dicembre. Domenica scorsa 2-2 a Foiano. Poggibonsi che dopo la sconfitta di inizio gennaio ad Anghiari ha avvicendato sulla panchina Antonio Cioffi con Maurizio Cerasa. Terranuova Traiana reduce invece da 5 risultati utili consecutivi: le vittorie in casa con Porta Romana, Zenith Audax e Fortis Juventus, alternate dai pareggi esterni con San Gimignano e Baldaccio Bruni. Ultime due sconfitte prima del giro di boa: a 4-1 in casa con il Badesse preceduto dal 2-0 di Figline Valdarno. Biancorossi a quota 28 punti, 7 vinte, altrettante pareggiate e 6 perse, 27 reti all’attivo (10 dei quali messi a segno da Alessio Sacconi che insegue Monaci del Foiano capocannoniere con 12 e Pluchino della Sinalunghese che lo tallona a 11) e 26 al passivo, che ne fanno rispettivamente il quinto migliore attacco del girone e la sesta peggiore difesa del raggruppamento. Considerando le gare lontano dal Matteini dove il team di Becattini ha incassato 3 vittorie, altrettante sconfitte e 4 pareggi, i valdarnesi con 13 reti segnate diventano la quarta migliore prima linea viaggiante del torneo e l’ottava difesa esterna dopo due terzi del cammino. Poggibonsi dal nobile blasone che vanta tra i suoi trascorsi tre campionati di serie C a metà Anni Quaranta, 17 di serie C2 dal 1988-89 al 2013-14 (ultimi 8 dei quali ininterrottamente), 32 di serie D dalla quale è retrocesso al termine del torneo 2016-17. A questi si aggiunga la vittoria di due campionati di serie D, oltre a tre secondi e tre terzi posti, la vittoria di un campionato di Eccellenza e tre di Promozione. Insomma una squadra che nel passato ha raggiunto traguardi di assoluto rilievo. Negli ultimi due tornei di Eccellenza il Poggibonsi ha chiuso al quarto e al secondo posto, fermandosi prima alla semifinale regionale dei play-off e lo scorso anno al secondo turno degli spareggi interregionali, fallendo la serie D per la regola dei gol fatti in trasferta. In questa stagione, iniziata di fatto a fine agosto dopo non pochi problemi societari, i giallorossi valdelsani tanto hanno cambiato con l’obiettivo di ritornare in tempi rapidi in altre e migliori categorie. Un solo precedente risalante al girone B del campionato regionale di Promozione Toscana stagione 1977-1978. Il Poggibonsi era appena retrocesso dalla Quarta Serie, mentre la Terranuovese del presidente Giancarlo Presentini era in quello che sarebbe diventato il quinto e ultimo campionato di fila di Promozione: fatale per i biancorossi lo spareggio perso 1-0 ad Agliana il 12 giugno ’78 contro il Querceta. Spareggio a cui la Terranuovese fu costretta dopo aver pareggiato alla penultima la ripetizione in campo neutro della gara vinta sul campo contro la Colligiana, a cui fece seguito un altro pareggio sul campo della già retrocessa Sancascianese. In campionato, alla prima giornata, il 2 ottobre ’77, il Poggibonsi, che chiuderà quella stagione al terzo posto, si impose 3-0 in casa. Nel retour-match, il 29 gennaio ’78, i terranuovesi guidati da mister Mario Del Monte si imposero 2-0 grazie ai gol nella ripresa di Sammartano ed Ermini. All’andata, il 13 ottobre scorso, in un Mario Matteini gremito in ogni ordine di posto, finì 0-0. Più propositivo e manovriero il Terranuova Traiana, più guardingo e compassato il Poggibonsi. Se fosse stato un incontro di boxe ai punti avrebbe vinto il team guidato da mister Marco Becattini. Si giocherà allo stadio comunale di viale Marconi, costruito nel 1912, intitolato alla memoria del glorioso e mai dimenticato Stefano Lotti, deceduto per un arresto cardiaco durante la gara interna di ritorno contro la Tiberis Umbertide nella stagione 1987-1988. Terreno di gioco di 106 metri per 58, con un impianto di 2513 posti a sedere, 1000 dei quali al coperto. Dirigerà il match Leonardo Buchignani di Livorno, che si avvarrà della collaborazione degli assistenti di linea Matteo Pacini di Empoli e Giacomo Ginanneschi di Grosseto. Per Buchignani sarà la ventesima presenza in due anni nel massimo campionato dilettantistico a livello regionale, la decima in questo torneo, la seconda con i biancorossi di Terranuova Bracciolini, già diretti nello storico debutto in Eccellenza, nella prima di campionato vinta 3-1 a Firenze contro il Porta Romana. Prima assoluta con i giallorossi. Per chi non potrà essere a Poggibonsi aggiornamenti flash in diretta nel corso del programma Pomeriggio Smash dalle ore 14.25 su Radio Emme, alle frequenze 96.8, 100.1, 100.4, in streaming radioemme.it, o sulla App Radio Emme. Sarà sicuramente una bella giornata di sport e di calcio. Quello vero.

Francesco Pianigiani

Nessun commento

Powered by Blogger.