Header Ads

Le sincronette della Chimera Nuoto in vasca al campionato regionale


Le giovani sincronette della Chimera Nuoto sono pronte a tornare in vasca. Domenica 14 marzo, quindici atlete della società aretina sono attese a Prato da una nuova prova del Campionato Regionale di Nuoto Sincronizzato dove si misureranno con le coetanee di tutta la Toscana con l’obiettivo di dar seguito ai bei risultati della prima gara terminata con due medaglie. Questo appuntamento richiederà l’esecuzione di figure obbligatorie, con ogni ragazza che sarà chiamata ad esibirsi tra una serie di movimenti predefiniti di cui una giuria valuterà alcuni parametri quali il coefficiente di difficoltà, l’accuratezza delle posizioni e delle transizioni, l’uniformità e la stabilità dei gesti, arrivando così a stilare la classifica della tappa. A seguire la crescita della squadra di nuoto sincronizzato della Chimera Nuoto è l’allenatrice Karina Taveras che, dopo aver militato in passato nella nazionale della Repubblica Dominicana, ha scelto di dedicarsi alla promozione di questo sport in terra d’Arezzo e dal 2017 ha avviato i corsi al palazzetto del nuoto. Lo sviluppo del movimento ha subito una brusca frenata a causa delle chiusure e delle limitazioni dell’ultimo anno, con l’attività che è potuta proseguire solo con le quindici atlete più esperte che, nate tra il 2007 e il 2013, hanno dato seguito alla loro preparazione per i campionati regionali. I due allenamenti di due ore e mezzo previsti settimanalmente al palazzetto del nuoto sono condotti da Taveras con il duplice obiettivo di consolidare le basi tecniche del nuoto e successivamente di approfondire i movimenti del nuoto sincronizzato, spaziando tra l’esecuzione di esercizi obbligatori e di balletti. Questi ultimi vengono svolti individualmente, in coppia o di squadra, prevedendo una maggior libertà creativa nell’effettuazione di esibizioni di cui vengono curati una serie di parametri quali sincronismo, coreografia, interpretazione della musica o difficoltà per farsi trovare pronte alle prossime gare regionali dedicate a questa specialità. «La nostra è una squadra giovane - commenta Taveras, - dunque la partecipazione ai campionati toscani rappresenta, innanzitutto, un motivo di crescita e di confronto. La prima prova stagionale è stata caratterizzata da buoni risultati che sono stati per le nostre ragazze un motivo di soddisfazione e uno stimolo a continuare ad allenarsi, con la speranza di poter presto riaprire i corsi di avviamento alla disciplina e di poter così aumentare il numero delle atlete della Chimera Nuoto».

Uffici Stampa EGV

Nessun commento

Powered by Blogger.