Header Ads

Tutto pronto per la mezza di Arezzo di domenica mattina, valevole per il Campionato Italiano Master, definita anche la lista dei Top Runner


Tutto pronto ad Arezzo per la corsa Internazionale su strada di Mezza maratona valevole quest’anno anche per il campionato Italiano Master che assegnerà i vari titoli di categoria. Organizzata dall’U.P. Policiano Arezzo Atletica la manifestazione taglia il traguardo delle 22 candeline, potevano essere 23 ma la pandemia come tante altre manifestazioni ha negato l’evento per il 2020. Sono circa 550 gli iscritti, un numero forse minore di quanto ci si aspettava per un Campionato Italiano Master, ma le concomitanze dello stesso giorno, gli eventi antecedenti e quelli successivi nel solo arco di 14 giorni non sono stati favorevoli per un maggior numero di iscritti, ma questo non ha depresso il patron Fabio Sinatti, anche perché con le regole Anticovid da rispettare con un numero maggiore di iscritti sarebbe stato d’obbligo allestire due partenze distanziate tra loro. Sarà invece una partenza unica alle 9,30 da Via Roma di fronte a Piazza Guido Monaco, per un percorso veloce ed omologato a livello internazionale dove nel 2019 la keniana Winfridah Moseti vinse con un favoloso 1.08.44 crono di caratura mondiale, non ci sarà quest’anno l’atleta del team Dionisi avendo corso a Roma domenica scorsa la maratona. Il livello tecnico della gara sia maschile che femminile probabilmente di più la prima, potrebbe portare eccellenti risultati con ben nove keniani, due burundiani e un ugandese, dei quali ben sette vantano personali sulla distanza che vanno dall’1.00.40 di Joel Maina Mwangi seguito dal 1.00.47 di Ismael Kalale, poi altri quattro tutti con personali da 1.01.17 a 1.01.48, poi ancora due atleti con personal best di 1.02.12 e 1.02.21, ma potrebbe sempre esserci la sorpresa di qualche atleta che magari a un personale più alto e alla fine mette tutti in fila e non sarebbe una novità. Sulla carta in base alle prestazioni di questi ultimi tempi da seguire Solomon Koech, James Mburugu già vincitore della mezza di Arezzo nel 2017, Ismael Kalale, da considerare anche Olivier Irabaruta (Burundi) reduce dalla maratona olimpica di Tokyo. Dei nostri azzurri molti dei quali in carriera possono vantare un ottimo curriculum, saranno in gara per i vari titoli italiani di categoria Master come Domenico Ricatti, Pasquale Roberto Rutigliano, Joachim Nshimirimana, Mohamed Hajjy e Simone Falomi. In campo femminile favorita d’obbligo la keniana Lucy Mawia Muli di recente vincitrice della mezza di Bibione e della Scalata al Castello di Arezzo del 19 agosto sui 5 km con record della corsa, sue avversarie le connazionali Kabergei, Omosa e la burundiana Nahimana, delle nostre stesso tema degli uomini, con la Cunico, Mancini, Santini, Tamburi, Zaccagni e Garinei. La maratonina avrà un anteprima nelle giornate di venerdì e sabato presso il Villaggio Sport&Salute allestito in Piazza San Jacopo dalle 10,00 alle 20,00 dove sarà possibile ritirare i pettorali gara e controllo del Green Pass. Sabato pomeriggio ci saranno delle gare sui 60 mt per bambini dai 6 agli 11 anni in Corso Italia ed esibizioni di acrobatica con i ginnasti dei Vigili del Fuoco di Arezzo. Venerdi e sabato ritiro pettorali in Piazza Jacopo, poi domenica mattina in Piazza Guido Monaco di fronte a Via Roma sede di partenza e arrivo della Maratonina,

UP Policiano

Nessun commento

Powered by Blogger.