Prima Squadra: il punto con Mister Franchi


Chiudiamo la rassegna di approfondimenti dedicate a tutte le squadre dell’Us Arezzo Football Academy con il punto sulla prima squadra che settimana prossima si accingerà a scendere in campo per la ripresa del campionato di Prima Categoria. Mister Franchi, la ripresa del campionato è alle porte, come avete vissuto queste settimane di fermo? "Le abbiamo passate in modo molto particolare: sapevamo che la prossima partita sarebbe arrivata dopo quasi due mesi, e quindi ci siamo concentrati molto di più sull’unione del gruppo lavorando sul divertimento e sulla presenza costane in campo. Non è facile allenarsi senza giocare, però mi ha fatto molto piacere vedere ad ogni incontro tanta partecipazione; questo è il sintomo che siamo davvero un ottimo gruppo, ma lo sapevamo già. Il gruppo è forte e insieme i ragazzi stanno molto bene. C’è tanta competizione, agonistica e sportiva, e questo è un punto di forza perché li spinge sempre ad allenarsi al massimo". Un campionato che vi vede protagonisti in positivo: che bilancio possiamo trarre da questi primi mesi? "Sicuramente stra-positivo: nessuno penso di aspettasse di vedere l’Academy terza in classifica, dietro solo a due corazzate come Sansovino e Fontebelverde – che tra l’altro hanno pochissimi punti di distanza da noi -; questi risultati sono il frutto del lavoro che abbiamo fatto in estate legato anche alla motivazione sul gruppo e i risultati si stanno vedendo. Il ritorno sarà sicuramente molto più impegnativo e difficile però dovremo fare il nostro: stare tranquilli e senza porsi degli obiettivi impossibili, il che porta a divertirsi e a provare a fare qualcosa di importante ma con la massima serenità". Come hai trovato il livello del campionato? "Il livello del girone è molto importante e alto, secondo me è una delle “Prime Categorie” con coefficiente di difficoltà più alto degli ultimi anni. Ci sono squadre fuori categoria e altre molto attrezzare come lo Spoiano, il Vichiomaggio, la Valdichiana, il Torrita… Lottiamo ogni settimana con formazioni costruite per far bene, no isiamo lì nel mezzo e nel nostro piccolo ci divertiamo". In quale partita hai capito che la stagione dell’Academy stava diventando sempre più importante? "Sinceramente non so se c’è una partita in particolare, forse più un momento: venivamo da un inizio di campionato molto bello in cui nelle prime tre partite abbiamo raccolto 9 punti; poi abbiamo perso col Viciomaggio, vinto alle Piazze e perso in casa con la Sansovino. Dopo un turno di riposo ci avrebbe atteso un trittico di gare difficilissime, rispettivamente avremmo affrontato la terza, quarta e quinta della classifica in corso. Da due domeniche, dunque, non facevamo punti. Poi siamo andati a Montepulciano a giocare contro la Poliziana, squadra molto forte e sempre stabile nei piani alti della classifica. Ma siamo riusciti a vincere con un netto 3-0, praticamente senza mai subire un tiro importa. Ecco, quel periodo è stato la dimostrazione di forza del gruppo".

US Fottball Academy

Posta un commento

0 Commenti