Anticipo al sabato. In riva al Ciuffenna sbarca la Sinalunghese


Anticipo al sabato per il Terranuova Traiana che, per la sedicesima giornata – quinta di ritorno – nel girone C del campionato regionale di Eccellenza Toscana, domani pomeriggio (inizio ore 14.30, arbitro Alessandro Niccolai di Pistoia, assistenti Matteo Marchetti e Ylenia Di Milta di Pistoia) riceverà la visita della Sinalunghese al Mario Matteini di Terranuova Bracciolini. Terranuova Traiana sempre secondo in classifica, a pari merito con la Fortis, a 5 lunghezze dalla capolista Figline. Biancorossi che fin qui in casa hanno pareggiato 2 volte (Grassina, 0-0 alla sesta e Chiantigiana, 1-1 all’ottava), vincendo gli altri 6 match (Ovest, Antella, Pontassieve, Porta Romana, Figline, Fortis) giocati di fronte al pubblico amico. Terranuovesi che, reduci dal pareggio a reti bianche all’Antella, hanno un rollino di marcia fatto di 8 vinte, 4 nulle e 5 perse, 15 gol fatti e 10 subiti: sesto attacco del girone e seconda migliore difesa assoluta dell’intera categoria regionale, alle spalle del Tau Altopascio che finora ne ha subiti appena 6. Sinalunghese per contro che insegue in quarta posizione con 25 punti (17 in casa e 8 in trasferta), a -3 dalla coppia alle spalle del battistrada. Rossoblù che in trasferta hanno colto 2 vittorie, altrettanti pareggi e 3 sconfitte, mettendo a segno 9 gol e subendone 10 lontano dall’Angeletti. Senesi secondo attacco del raggruppamento con 24 reti all’attivo (11 nel primo tempo e 13 nella ripresa) e quinta peggiore difesa del girone con 17 gol (7 e 10) al passivo. Reduci dalla vittoria 1-0 di domenica in casa con il Pontassieve, i sinalunghesi nelle ultime 2 trasferte hanno colto altrettante sconfitte: 2-1 a Borgo e 3-0 a Gaiole. Sulla panchina dei rossoblù siederà Stefano Argilli, capitano del Siena tra il 1996 e il 2005, protagonista della doppia promozione dalla C1 alla serie A, in onore del quale il club bianconero ha ritirato la maglia numero 8, già tecnico delle giovanili della Robur e ad interim anche la prima squadra. Complessivamente Argilli, sbarcato a Sinalunga con il chiaro obiettivo di riportare i rossoblù in Quarta Serie, ha disputato 48 gare e 4 gol in Serie A, 109 e 4 gol in Serie B e 148 + 6 di playoff con 5 reti in Serie C. All’andata lo scorso 30 ottobre finì con un 1-1 molto stretto per la truppa di mister Simone Calori: domani alla seconda ed ultima giornata di squalifica e sostituito in panchina da mister Luciano Bruni. All’Angeletti il Terranuova Traiana giocò a viso aperto contro una squadra di caratura superiore, attrezzata e costruita per ritornare in Serie D. Sacconi e soci dominarono per larghi tratti del match, surclassando tecnicamente il più quotato avversario e sciorinando la migliore prestazione di avvio campionato. Enorme la mole di gioco creato dai terranuovesi, a cui mancò però l’istinto del killer per spezzare l’equilibrio della contesa. Dopo un salvataggio sulla linea di un difensore di casa a portiere battuto al termine di un bell’assolo di Borghesi, i biancorossi passarono in vantaggio in avvio si ripresa con Vestri autore di un gran gioco di gambe destro-sinistro e gol di punta a beffare la retroguardia locale. Il pareggio arriverà poco dopo su un rigore trasformato da Biagi e decretato per un fallo di area di Gautieri su Bucaletti. Altro pareggio stretto anche il primo dicembre 2019, giocato al Matteini e finito a reti bianche: match valevole per la tredicesima di andata del campionato di Eccellenza 2019-2020. Ai biancorossi mancò il gol non arrivato per la gran bella prova del portiere senese, indubbiamente il migliore in campo; fu una delle migliori prestazioni di quel primo storico massimo campionato dilettantistico a livello regionale sfoderate dal Terranuova Traiana, chiuso poi al terzo posto. Il ritorno non fu disputato causa Covid. Per trovare un ulteriore incrocio tra le due compagini bisogna risalire al campionato di Promozione 1996-97: finì 0-0 a Sinalunga, alla prima giornata, con i senesi che si imposero 1-0 nel match di ritorno contro l’allora Terranuovese, che finirà la stagione all’ultimo posto, retrocedendo poi in Prima categoria. Il primo confronto è invece datato 3 dicembre 1961, girone E del campionato di Seconda categoria, e vide la Terranuovese violare 2-0 il campo di Sinalunga, bissando con lo stesso risultato anche il match di ritorno. Sinalunga che si rifarà nel doppio confronto successivo, 3 stagioni dopo, vincendo 4-1 in trasferta e 3-1 in casa. Sinalunghese dal nobile blasone: i senesi dopo 10 stagioni consecutive in Eccellenza sono stati promossi in Serie D una prima volta al termine del campionato 2017-2018, poi sono tornati in Eccellenza nel 2019-2020, quindi di nuovo promossi in Quarta Serie da dove sono retrocessi nuovamente la passata stagione, conclusa con l’ultimo posto in classifica. Al Matteini si preannuncia il pubblico delle grandi occasioni per un match da piani alti della classifica.

Francesco Pianigiani

Posta un commento

0 Commenti