Seconda edizione dell’“Aquila d’Oro”, il premio ai valori dello sport


Un premio per celebrare i valori dello sport declinati nella vita quotidiana. La Ginnastica Petrarca e il Comune di Arezzo hanno presentato il percorso che accompagnerà alla seconda edizione dell’“Aquila d’Oro”, l’evento estivo volto a valorizzare le storie virtuose di sportivi e di personalità della società civile che, con la loro azione, hanno dimostrato di essere positivi esempi di resilienza, determinazione e fair play. Le premiazioni sono in programma per le 21.15 di martedì 12 luglio nella suggestiva cornice della fortezza medicea tra gli eventi del cartellone della Fondazione Guido d’Arezzo, in una serata dove i racconti di sport saranno alternati a esibizioni e a momenti di spettacolo. Ma il percorso di avvicinamento prenderà il via già dal mese di maggio con una fase di votazione motivata dalla volontà di coinvolgere l’intera cittadinanza. «Per il secondo anno consecutivo - commenta Federico Scapecchi, assessore allo sport del Comune di Arezzo, - celebriamo ufficialmente i valori dello sport, così come incarnati da uomini e donne di grande spessore che operano sul territorio. Arezzo vanta una tradizione importante: molte discipline di squadra e individuali hanno dato grandi nomi alle platee internazionali e soddisfazioni agli appassionati. Ma al di là dei risultati “sul campo” c’è il mondo prezioso dell’associazionismo e di chi lo anima, con valori che vanno oltre il tabellino finale. È importante che lo sport, proprio perché ha ricadute sociali, contribuisca a diffondere un’etica di correttezza, di rispetto per gli altri e di fiducia in sé stessi, contribuendo a formare cittadini consapevoli». Nei mesi scorsi, una giuria espressione dell’Amministrazione Comunale, del Coni, del giornalismo, oltre che della Ginnastica Petrarca ispiratrice dell’iniziativa, ha individuato gli sportivi aretini o le realtà aretine maggiormente meritevoli di essere premiati in tre categorie: “Resilienza”, “Impegno e Determinazione” e “Etica e Fair Play”. In ogni categoria sono state discusse e valutate tre candidature che saranno sottoposte al giudizio degli utenti di facebook con una gara a suon di “mi piace” sulla pagina della stessa Ginnastica Petrarca che andrà a riproporre un format di successo che nel 2021 ha coinvolto complessivamente 51.796 utenti. La votazione per “Impegno e Determinazione” sarà da lunedì 2 a domenica 8 maggio e proporrà una scelta tra il rugbista professionista Iacopo Bianchi cresciuto nella Vasari Rugby, il pugile David Brito della Boxe Nicchi e il pilota Stefano Rossi del Team Rossi 4x4; la votazione per “Resilienza” sarà da lunedì 9 a domenica 15 maggio con scelta tra la campionessa di tennis in carrozzina Giulia Capocci, la podista Silvia de Rosa del Trail Running Project e l’arbitro internazionale di pallacanestro Michele Rossi; la votazione, infine, per “Etica e Fair Play” concluderà la prima fase dell’“Aquila d’Oro” con un confronto social da lunedì 16 a domenica 22 maggio tra Gabriele Lumachi per le attività sociali e sportive condotte con la cooperativa TMA Italia, l’Arezzo Calcio Femminile e il progetto di basket integrato della Scuola Basket Arezzo. Gli sportivi più apprezzati saranno premiati con l’“Aquila d’Oro” nel corso della serata del 12 luglio che, condotta da Luca Caneschi, sarà ulteriormente arricchita dal conferimento di un premio speciale da parte del Coni Point Arezzo a un atleta locale particolarmente distintosi per i risultati sportivi espressi nel corso degli ultimi dodici mesi. Per ognuna delle tre categorie sarà prevista la consegna di riconoscimenti anche a esponenti del mondo civile per il loro impegno al servizio del territorio e della comunità, mentre in conclusione di serata sarà assegnata la “Hall of Fame Petrarca” a un atleta, un tecnico o un dirigente di ieri o di oggi che ha avuto un ruolo decisivo nei 145 anni di attività della Ginnastica Petrarca. Le premiazioni, sostenute dal main sponsor NBS - New Block System, saranno impreziosite dalla partecipazione di ospiti speciali dello sport italiano intervistati dalla giornalista e scrittrice Francesca Muzzi e saranno scandite da momenti di spettacolo e di intrattenimento con le esibizioni dell’Associazione Sbandieratori di Arezzo, del Gruppo Musici Giostra del Saracino e delle ragazze della Gymnaestrada, oltre che dalla lettura di racconti di sport da parte dell’attore e autore Samuele Boncompagni dell’associazione Noidellescarpediverse. «Il seguito, l’interesse e l’entusiasmo registrati nel 2021, unitamente alle tante richieste di riscontro sulle nuove possibili candidature al premio ricevute in questi mesi - ribadisce Simone Rossi, presidente della Ginnastica Petrarca, - sono stati un importante stimolo per rimettere in moto la macchina organizzativa dell’“Aquila d’oro” e per tornare a proporre un premio che vuole celebrare i valori dello sport. Il drammatico momento storico che stiamo attraversando ci dimostra, infatti, che questi valori devono essere il fondamento della nostra società e del nostro vivere quotidiano».

Uffici Stampa EGV

Posta un commento

0 Commenti