RR RETAIL GALLI SAN GIOVANNI - ANDROS PALERMO 74-89

RR Retail: Di Costanzo 5, Missanelli 10, Dettori 5, Giordano 14, Rosset 22, Orsini 18, Argirò ne, Valensin, Viticchi, Parolai. All. Orlando
Palermo: Russo 16, Cupido 16, Miccio 23, Vandenberg 12, Verona 10, Manzotti 12, Casiglia ne, Tumminelli, Caliò ne, Cappelli ne. All. Coppa
Arriva la sconfitta consecutiva per RR Retail Galli San Giovanni, costretta ad arrendersi in casa per 74-89 contro l'Andros Palermo in un match che la formazione siciliana ha condotto nel punteggio fin dall'inizio. A far la differenza sono state le percentuali altissime fatte registrare dalla squadra ospite, che ha chiuso con il 60% dal campo e in particolare a metà secondo quarto aveva già messo a segno 50 punti, oltre al predominio in area delle ospiti (42-30 i punti nel pitturato, 30-16 il conto rimbalzi). RR Retail ha saputo reagire risalendo dal -21 al -8 e tenendo la contesa aperta fino agli ultimi minuti, ma Palermo non ha concesso ulteriore spazio, portando a casa due punti molto pesanti. Da un punto di vista individuale, accanto alla top scorer Rosset con 22 punti, da segnalare l'ottima prova offensiva di Orsini autrice di 18 punti. In doppia cifra anche Giordano (14) e Missanelli (10). Sei le giocatrici con 10 o più punti invece per Palermo, tra le quali spicca Miccio con 23 punti e 7/11 da 3. Palermo parte subito fortissimo con due triple di Miccio nei primi 80 secondi, ma San Giovanni ricuce subito con Missanelli e Rosset. Si segna praticamente a ogni possesso, per le ospiti si accende Russo, ma RR Retail risponde con Giordano e Missanelli e così al 4' il punteggio è già sul 10 pari. Il testa a testa prosegue fino alla tripla di Dettori per il 13-14 al 6', poi l'Andros dà il primo strappo con un parziale di 8-0. Nel finale di frazione non bastano due belle giocate di Orsini per ridurre il gap: grazie a Russo e Cupido le ospiti arrivano al primo riposo sul 20-27. L'inizio del secondo periodo è il momento più difficile del match per le padrone di casa. Miccio parte come nel primo quarto e segna subito due triple, quindi Vandenberg appoggia il +15 (20-35) al 12'. È ancora Orsini a interrompere il break ospite, ma subito dopo arriva un nuovo 8-0 marchiato dalla tripla di Manzotti e dal 2+1 di Vandeberg che lancia Palermo al +20 (23-43). Capitan Rosset prova a dare la scossa con 5 punti consecutivi, ma le ospiti trovano con grande facilità la via del canestro e con l'ennesima tripla di Miccio toccano il massimo vantaggio a 4 minuti dall'intervallo (31-52). Ancora sulla spinta della nazionale argentina, che ne infila altri 5 di fila, RR Retail prova a reagire e sulla scia anche del buon finale di Missanelli che chiude il quarto con due canestri si riporta sul -14 (40-54) all'intervallo lungo. Il primo canestro della ripresa è di Russo, ma RR Retail è rientrata bene dagli spogliatoi e reagisce subito con la tripla di Giordano che punisce la zona ospite e poi con i canestri di Rosset e Orsini che riportano in singola cifra il distacco (47-56 al 23'). L'Andros ha tante opzioni in attacco e si affida a Cupido in questa fase, ma la palla recuperata da Giordano e finalizzata con canestro e fallo subito dalla play campana vale il -8 (52-60) a metà frazione. Palermo però reagisce subito al momento di difficoltà ed è sempre Miccio da 3 a fare male alle padrone di casa, per riportare a +15 le ospiti. Nel finale di quarto le due squadre si rispondono colpo su colpo e così si arriva all'ultimo periodo sul 56-71. Gli ultimi 10 minuti si aprono subito con Palermo che torna al +18 grazie alla tripla di Manzotti che potrebbe chiudere il match, ma RR Retail invece di arrendersi ha una grande reazione, ispirata soprattutto da una serie di 8 punti consecutivi personali di Orsini che riaprono la contesa (67-76 al 35'). Palermo però trova punti in area da Vandenberg e Verona e così nonostante le marcature di Giordano e Rosset le distanze rimangono invariate quando si entra negli ultimi due minuti, quindi a chiudere definitivamente i conti è ancora Miccio dalla distanza a 100 secondi dalla sirena.

Polisportiva Galli
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento