Grandioso successo per il 16° Torneo Nazionale Aquilotti Maschile "Movimento è Vita"

L'appuntamento, organizzato dall'inesauribile Paolo Biggio ha visto la presenza di sette squadre, oltre ai nostri Dukes, provenienti da Piemonte (BEA Leopardi, PMS Basketball), Emilia Romagna (Basket Cervia Cesenatico, Wolfie Bagno di Romagna), Sardegna (Pallacanestro Nuoro), Umbria (Tiferno Basket, UBS Foligno Basket). Dopo 3 giorni di competizioni la vittoria del torneo è andata alla Bea Leopardi di Chieri, opposta ai cugini della PMS Moncalieri, in un'avvincente finale che è stata la giusta coronazione di 15 incontri tutti entusiasmanti ed in cui i ragazzi hanno fatto vedere come la pallacanestro sia un grande collante che unisce amicizie da tutta Italia e favorisce il nascere di rapporti fra realtà sportive molto distanti tra loro. Per ritornare alla finale, il risultato è stato di 45 a 41 per la Bea, dopo 32 minuti di una gara sempre in grande equilibrio e che ha fatto vedere momenti di ottimo basket. Fantastica la cornice di pubblico che ha gremito le tribune del Palazzetto dello Sport di Sansepolcro, in cui i giovani atleti hanno seguito con grande attenzione i loro amici-avversari dei giorni scorsi e le loro famiglie hanno sostenuto dall'inizio alla fine le squadre in campo. La classifica finale, oltre alle due già citate ci dice che al terzo posto si è classificato il Cesenatico che ha battuto il Nuoro per 52 a 40, al quinto il Foligno, vincente sui nostri Dukes per 27 a 20 e settimo il Tiferno Basket, che si è imposto per 23 a 16 sul Bagno di Romagna. Ringraziamo di cuore tutti gli allenatori e le società che hanno permesso ai loro ragazzi di partecipare alla manifestazione e ringraziamo anche i nostri genitori per la disponibilità nell'aver ospitato nelle proprie case i giovani atleti di Bea Leopardi! Oggi, un po’ di più, ci ricordiamo come facciamo tutti insieme parte della stupenda famiglia della pallacanestro.

Dukes Basket Sansepolcro
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento