Terz'ultima di campionato. Trasferta a Dicomano

Terzultimo atto del campionato regionale di Promozione Toscana. Il Terranuova Traiana farà visita all’Alleanza Giovanile. Allo stadio comunale di via Ciro Fabbroni in Dicomano, con inizio alle ore 15.30, andrà in scena la giornata numero 28, tredicesima e terzultima di ritorno. Biancorossi primi della classe per la quinta domenica di fila, a quota 49 punti, 5 lunghezze di vantaggio sulle immediate inseguitrici, a 5 punti al massimo dall’agognato traguardo: a 54 punti i terranuovesi diverrebbero irraggiungibili. Per il team di mister Marco Becattini sarà il primo di tre match points promozione a disposizione, ma non dipenderà solo dai biancorossi. Infatti in caso di vittoria a Dicomano e contemporaneo pareggio di Mazzola Valdarbia (44) alla Rufina, Chiantigiana (44) in casa con il Montalcino e Pontassieve (43) in casa con il Cortona Camucia, domenica sera per il Terranuova Traiana potrebbe essere già Eccellenza con 180 minuti di anticipo. Difficile ma non impossibile. Aritmeticamente parlando, combinando i 71 casi possibili che sviluppano le 4 partite in questione, 8 sono le combinazioni favorevoli ai biancorossi, pari a circa l’11,27% delle possibilità. Matematica a parte sarà una gara estremamente difficile, contro una compagine in piena zona playoff, distante appena un punto. Dicomanesi che vantano un rollino di marcia fatto di 10 vittorie (4 in meno del Terranuova), 11 pareggi (4 in più dei biancorossi) e 6 sconfitte (le stesse totalizzate dai valdarnesi), 37 gol fatti e 26 subiti, rispettivamente uno in meno e tre in più. Meglio in trasferta che in casa finora per gli uomini di mister Alessio Miliani: davanti al pubblico amico 4 vinte, 7 nulle, 2 perse, 11 reti all’attivo e altrettanti al passivo. Biancazzurri in serie positiva da 6 turni, con l’ultima sconfitta rimediata il 10 febbraio a Chiusi (3-1) alla ventesima. Alleanza Giovanile che non perde in casa dal 20 di gennaio quando nella seconda di ritorno fu fermato sul 3-0 dal Montalcino; da allora due vittorie e tre pareggi. Terranuova Traiana che invece in trasferta ha totalizzato 18 punti, contro i 31 al Matteini pur con una gara in più. Team di Becattini miglior attacco del raggruppamento con 38 gol fatti, 12 dei quali messi a segno da bomber Sacconi, capocannoniere del girone assieme a Violetta e De Patre. Prima linea terranuovese che tuttavia lontano dal Matteini è andata a segno solo 12 volte: ottavo attacco da trasferta, contro le 13 reti subite che ne fanno la quarta difesa esterna. Al Comunale dirigerà l’incontro Alban Zadrima di Pistoia, che si avvarrà della collaborazione degli assistenti di linea Lorenzo Dario Puccini di Pontedera e Roberto Meraviglia di Pistoia. Dicomano comune di 5.565 abitanti della città metropolitana di Firenze, appartiene alla Comunità montana Mugello, pur essendo geograficamente l’ultimo comune di nord-ovest della Valdisieve, della quale ha sempre fatto parte amministrativamente fino al 2008. Il centro abitato di Dicomano sorge lungo la Strada Statale 67 Tosco-Romagnola, all’incrocio con la Strada Statale 551 Traversa del Mugello. Ubicato in riva sinistra del fiume Sieve alla confluenza con il torrente Comano; all’incrocio della vallata del Mugello con la Valdisieve e la vallata di San Godenzo. Poco meno di 60 chilometri di distanza da Terranuova Bracciolini da percorrere in circa un’ora di macchina via Incisa, Rignano, Pontassieve e Rufina. La locale squadra, il Club Sportivo Alleanza Giovanile Dicomano, è neopromossa in Promozione dopo aver vinto gli spareggi regionali di Prima categoria nella passata stagione, passando in tre campionati dalla Seconda al secondo torneo dilettantistico a livello regionale. Chiuso lo scorso girone C di Prima con 60 punti, 5 in meno della seconda e 9 dalla capolista, i biancoazzurri hanno vinto da peggio classificata la finale play-off, superando a Pontassieve 2-1 l’Ideal Club Incisa grazie ad una doppietta di Zepponi, ottenendo di fatto a Certaldo la promozione superando la Geotermica per 4-1 nello spareggio di fine maggio scorso. Fiorentini che nella stagione 16-17 avevano fallito per 2 punti i play-off chiudendo quinti, ma a -12 dalla seconda, mentre nella stagione precedente vinsero con tre giornate di anticipo il girone M del campionato di Seconda categoria. All’andata lo scorso 16 dicembre al Matteini si impose il Terranuova Traiana 3-2. Doppio vantaggio locale a cavallo del primo tempo grazie alle reti di Dati e di Corsi, in avvio di ripresa prima il rigore trasformato da Sabatini, poi dopo un giro di orologio il 3-1 di Corsi, quindi a metà frazione il 3-2 finale di Castri. Questi infine i precedenti tra le due compagini, tratti dal libro di Sauro Barbagli “Storia della società calcistica Terranuovese” edito da Aska. Il primo in assoluto risale alla stagione 1962-1963: girone F del campionato di Seconda categoria. Una vittoria interna a testa per 1-0. La Terranuovese si impose al Comunale il 20 gennaio ’63, per soccombere in Val di Sieve il 26 maggio dello stesso anno. Passano dieci stagioni esatte, cambiano girone e categoria, ma non il risultato: altro 1-0 casalingo ciascuno. Stagione la ’72-’73 che vedrà la Terranuovese di mister Massimiliano Lucchesi vincere, dopo aver vinto il precedente campionato di Seconda, il girone B di Prima categoria, conquistando per la prima volta nella sua storia il torneo di Promozione, all’epoca preludio alla Quarta Serie, l’odierna Serie D. Biancorossi che in quel fantastico campionato caddero una sola volta. Dopo 25 risultati utili consecutivi la Terranuovese fu fermata il 15 aprile del 1974 proprio a Dicomano dall’Alleanza Giovanile che si impose su rigore, chiudendo poi la stagione in seconda posizione, a 9 lunghezze dai valdarnesi. Passano venti anni caratterizzati da alterne fortune per entrambe le compagini che si ritrovano nel girone C del campionato di Prima categoria 2004-2005 e 2005-2006. Il primo anno, con la Terranuovese reduce dalla vittoria del precedente torneo di Seconda contraddistinto a fine stagione dal famigerato caso Kasmi (portiere di nazionalità albanese il cui tesseramento venne prima contestato dalla federazione che inflisse 26 punti di penalità ai biancorossi, poi riabilitato dalla CAF che ristabilì la classifica iniziale), a Terranuova finisce a reti inviolate, mentre a Dicomano si impongono i padroni di casa 2-0. Nel campionato successivo il riscatto biancorosso. Il 4 dicembre 2005 la Terranuovese guidata da mister Stefano Mugnai, appena subentrato a Marcello Nocentini, si impose 2-1 grazie al vantaggio di Scarnicci nel primo tempo e al rigore decisivo in avvio di ripresa trasformato dall’attuale direttore generale terranuovese Simone Finocchi. Il ritorno del 2 aprile 2006, che segnerà l’ultimo contesa tra le parti a Dicomano prima del match di domenica prossima, finì a reti bianche. I biancorossi chiusero in sesta posizione, i biancazzurri finirono all’ultimo posto a pari merito con il Sambuca Casini, retrocedendo in Seconda dopo aver perso lo spareggio. In totale fanno 4 vittorie per il Terranuova, 3 per il Dicomano e 2 pareggi, con 7 gol fatti a testa. Domenica però sarà tutta un’altra storia. Per chi non si potrà recare a Dicomano, aggiornamenti flash in diretta su Radio Emme nel corso del programma Pomeriggio Smash, in onda a partire dalle ore 15 sulle frequenze 96.8, 100.1, 100.4, in streaming su radioemme.it oppure sulla App Radio Emme.

Francesco Pianigiani
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento