La petrarchina Tavarnesi è terza al Campionato Regionale Gold

Gaia Tavarnesi della Ginnastica Petrarca chiude al terzo posto il Campionato Regionale Individuale di Categoria Gold. L’atleta aretina, nata nel 2006 e in gara nella categoria Junior1, è scesa in pedana a Montelupo Fiorentino nella seconda e ultima prova di un torneo che ha visto le più promettenti ginnaste toscane sfidarsi in un programma completo tra corpo libero, palla, clavette e nastro, con la classifica finale frutto della somma dei punteggi ottenuti da tutti i quattro esercizi. Al debutto nel massimo campionato Gold, Tavarnesi è riuscita fin da subito a lasciare il segno e ha meritato il terzo posto sul podio che è valso la qualificazione per la seconda fase interregionale che si svolgerà sabato 16 e domenica 17 novembre nella salernitana Angri e che definirà le migliori della penisola che avranno accesso alle finali nazionali. La Ginnastica Petrarca era presente al Campionato Regionale anche con Erika Bromo del 2002 che, incappata in alcuni errori, ha chiuso la competizione al sesto posto tra le Senior. Il fine settimana della Ginnastica Petrarca è stato caratterizzato anche dal simbolico passaggio di consegne tra il nuovo presidente Simone Quinti e il suo storico predecessore Paolo Pratesi. Una cena alla presenza di dirigenti, tecnici e responsabili dei settori sportivi ha rappresentato l’occasione per salutare e per ringraziare lo stesso Pratesi che ha guidato la società aretina per diciannove anni in cui ha fatto conoscere e apprezzare questa realtà nell’intero panorama ginnico nazionale. Nel corso della serata, infatti, sono stati ricordati i risultati raggiunti negli ultimi due decenni tra le vittorie di tanti titoli italiani, la partecipazione ai massimi campionati di ritmica, l’affermazione internazionale del movimento di Gymnaestrada, la rinascita del settore maschile di artistica e l’organizzazione in terra d’Arezzo di alcune delle maggiori gare del panorama nazionale, con un impegno che ha trovato il proprio culmine nel dicembre 2014 con il conferimento del Collare d’Oro al Merito Sportivo (la più importante onorificenza del Coni per le società con un’anzianità di costituzione di almeno cento anni). Il riconoscimento della società a Pratesi è stato espresso con la consegna di una targa di ringraziamento e, soprattutto, di una copia del trofeo della “Fenice” che per anni è stato assegnato alla vincitrice del memorial intitolato a Manola Rosi a cui l’ex presidente era particolarmente legato. «È stata una serata di forti emozioni - commenta Quinti, - per ringraziare Pratesi, per riconoscerne l’operato e per ricordare il contributo portato in quasi vent’anni di presidenza. La sfida sarà ora di raccoglierne l’eredità per portare sempre più in alto il nome della Ginnastica Petrarca».

Uffici Stampa EGV
Condividi su Google Plus
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento