Il resoconto del weekend dell'Atletica Sestini

TEST ALLENAMENTO CERTIFICATO (TAC). Così vengono chiamate queste gare in assenza di pubblico, ma valide come risultati e di conseguenza valide come assegnazione dei punteggi x le classifiche a squadre. Classifiche x i punteggi alle squadre che poi voteranno all'assemblea Regionale e Nazionale x l'elezione de successore di Alfio Giomi. Le votazioni e relative assemblee a date incerte. Come del resto l'attività di quest'anno infettata dal COVID 19. Bene passiamo ala cronaca. Partiti col sole da Arezzo a Figline vioento temporale con vento e tanta acqua. Anche ad Arezzo pioveva. Giacobbe Giusti collegato con la chat fdi Filippo seguiva passo passo l'evolversi. Noi all'arrivo sole. Ad Arezzo gruppo Ballotti dopo l'arcobaleno verso il campo d'atletica. Dopo la tradizionale spunta dei nominativi aspettiamo in tribuna l'inizio delle gare. Parte il lungo poi le gare di corsa. Dopo i piani parte la serie unica degli ostacoli cadette. Francesca in ansia x questa gara. Provata solo in questa settimana. Convinti del P.B. abbordabil e ma succede di tutto partenza Ok. Poi si vedono atlete che avanza ed altre che frenano. Impressione ottica. Francesca in linea con la quarta perde un appoggio e fa 5 passi poi riprende a 4 e finisce al fotofinish.Te in 2 decimi. Tempo elettrico meglio del manuale. Questi i passaggi 2"67 al 1° Hs poi 1"57/1"21/1"66/1"66/1"40/1"60"/1"44/1"81 x un totale manuale 15"02 elettrico 15"37. Francesca attacca il primo di sinistro poi alterna. Il fattaccio fra il 4° e 5° con entrami passati di destro col 5° in 5. Poco male quando si migliora. Al 2° ostacolo era in linea con la quarta ed aveva oltre 1 metro su quella che poi è arrivata 6^. Anche la settima ha pasticciato. Ovvero la specialità richiede tecnica ed applicazione. Cosa positiva che con 3/10 meno era sotto i 15". Alla prossima. Passa meno di un'ora e si corrono i 1500. Giacobbe ha bisogno di una guida che gli faccia il ritmo. In mancanza segue gli altri. Una serie che alla fine ha mostrato il migliore del lotto. Che fare? Stai dietro ai primi. Così ha fatto. Passaggio suicida ai 400 1'10"74 ai 600 1'50" circa poi un calo vistoso. Agli 800 2'39"08(1'28"34 il giro) 4'15"24 ai 1200 (1'36"16) 5'23"95 (1'08"61). Rimasto solo ha avuto la forza di fare la volata nei 100 finali. Penso solo che un mese fa faceva i 600 in 2'35" i migliori ed ora passa col personale. Per chi non ha mai corso dico solo che con un passaggio simile al primo giro le gambe si induriscono e l'acido lattico regna sovrano. Grande Giacobbe ai prossimi primati e calcolate che a gennaio sono 60 primavere, Bravo anche come fotografo, nonostante il sole contro. Trasferta Ok. IL passaggio ai 400, per la cronaca, è meglio dei 400 della 4 x 400 dello scorso anno. Il ritorno a casa è una volata notturna senza pioggia. Alle prossime.
Botta e risposta in 2 gare della domenica. Entrambe a cronometro. Distanti una dall'altra e di diversa tipologia. A Castiglion del Lago un 5 Km a cronometro ma a gruppetti di 6 (categorie miste). Lorenzo Bernini fa la prima gara in piana (più o meno) a 3'48" a Km. Presenti tanti ex atleti di carattere nazionale. Vincitori anche di titoli master. Lorenzo contento a metà, ma era la prima gara pianeggiante dopo la scalata di Lignano. Vincitore della sua categoria Falomi e secondo Nshimirimana, imbattibili, il podio a 30". La differenza la fa l'attività praticata . Lorenzo era ferma da un paio di stagioni. All'ora di pranzo una bellissima notizia da Leonardo. Appena arrivato nella casa di montagna x fare le ferie e subito in gara, ma Alex. Alessandro è sicuramente, fra i giovanissimi, quello che ha risentito meno del lock Down. Già nella breve prova dello Scopetone aveva dimostrato dimestichezza con la salita. Queste le note inviate da Leonardo. " Vertical del col di Lana Livinnalongo. 1 Km. x 350 metri di dislivello x 2 categorie: una fino a 12 anni e l'altra 13/16 ( tutti gli altri 2 Km con dislivello 1000) nel cuore delle Dolomiti. Paesaggi incredibili un'avventura x i ragazzini che devono salire su a 4 zampe. Quest'anno partenze ogni 30". Il meteo buono ha reso il compito degli atleti più "facile" che quando è bagnato , potete immaginare come si scivola: un'avventura nell'avventura. Molto faticosa, ma i ragazzi sanno come regolarsi da solo e comunque tutti entusiasti. Ale compreso.!"
Giovedì sera alle 21 3 Km. al centro di Arezzo x gli adulti.
Giovanissimi "solo"200 metri. (Tutti M)
In gara 8 adulti e 4 giovanissimi (2 M e 2F)

Nessun commento

Powered by Blogger.