Header Ads

Allenamenti fuori regione, il Sansepolcro chiede chiarezza


“Il Settore giovanile e la Scuola calcio sono pronti a ripartire, ma siamo in attesa di chiarimenti da parte degli organi competenti”. La società Vivi Altotevere Sansepolcro, attraverso un comunicato ufficiale, rende note le ultime novità in casa bianconera alla vigilia del nuovo passaggio della Toscana a zona gialla. Lo staff e le strutture sono già pronte per garantire ai giovani atleti lo svolgimento degli allenamenti secondo le modalità previste dalle normative anti Covid, ma restano da chiarire alcune questioni relative alla possibilità di raggiungere i luoghi dove vengono svolte le varie attività. “Abbiamo tantissimi ragazzi, oltre un terzo dei tesserati, che ha la residenza in Umbria – spiega la società – Per questo stiamo cercando di capire in tutte le sedi competenti se l’attività sportiva svolta con una società regolarmente iscritta al Coni in un’altra regione possa rappresentare un motivo di spostamento.” I bianconeri lanciano quindi un nuovo appello affinché le Istituzioni possano al più presto fornire delucidazioni in merito a questa delicata tematica: “Ancora nessuno ci ha fornito aggiornamenti precisi, e per una realtà di confine come la nostra c’è assoluta necessità di conoscere quanto prima la situazione. Attendiamo ora il 15 gennaio, data di scadenza del Dpcm, per capire se verranno fornite delle precisazioni in materia. Se tutto dovesse restare com’è adesso avremo bisogno di risposte chiare da chi di dovere. Nel frattempo siamo pronti e abbiamo voglia di ripartire, ovviamente con tutte le necessarie accortezze.”

Vivi Altotevere Sansepolcro

Nessun commento

Powered by Blogger.