Header Ads

“Aquila d’Oro”, un premio per celebrare l’eccellenza dei valori dello sport


Un galà per celebrare la profondità e trasversalità dei valori dello sport declinati nella vita quotidiana. Il Comune di Arezzo e la Ginnastica Petrarca hanno presentato la prima edizione del premio “Aquila d’Oro” che nasce con l’obiettivo di riconoscere e di valorizzare sportivi e personalità della società civile che, con la loro azione, sono un positivo esempio di resilienza, determinazione e fair play. L’iniziativa rientra tra i progetti patrocinati dal Comune di Arezzo e sostenuti con un contributo economico nell’ambito del bando “Il Comune ti coinvolge” dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, e proporrà un percorso condiviso che partirà da sabato 19 giugno e che terminerà martedì 24 agosto con la serata conclusiva ospitata nel suggestivo scenario dell’Anfiteatro Romano di Arezzo. «È la prima volta che celebriamo ufficialmente con un premio i valori dello sport così come incarnati da uomini e donne di grande spessore che operano sul territorio - ha commentato l’assessore allo sport Federico Scapecchi. - Si tratta di un evento su cui l’amministrazione comunale ha scelto di impegnarsi anche grazie allo stimolo, a proposito di realtà locali prestigiose, della Ginnastica Petrarca. Arezzo vanta una tradizione importante, con molti sport di squadra e individuali che hanno dato grandi nomi alle platee internazionali e soddisfazioni agli appassionati: speriamo che questa tradizione ritrovi il suo status in tempi brevi anche per le discipline che adesso conoscono un periodo meno florido. Ma al di là dei risultati “sul campo” c’è il mondo vitale dell’associazionismo e di chi lo anima con valori che vanno oltre all’ambito in senso stretto. Lo sport, come sappiamo, ha infatti ricadute sociali perché contribuisce a diffondere un’etica fatta di correttezza, rispetto per gli altri e fiducia in sé stessi che sono elementi fondanti per diventare anche cittadini consapevoli». La prima fase dell’“Aquila d’Oro” sarà digitale con l’obiettivo di coinvolgere gli stessi cittadini che saranno invitati ad individuare gli sportivi aretini maggiormente meritevoli di essere premiati in tre categorie: “Resilienza”, “Impegno e determinazione” e “Etica e fair-play”. Una giuria in rappresentanza del Comune di Arezzo, del Coni e della Ginnastica Petrarca ha individuato tre candidature per ogni categoria che saranno sottoposte al giudizio degli utenti attraverso una votazione condotta dalla pagina facebook della stessa Ginnastica Petrarca. La votazione per “Resilienza” è prevista tra il 19 e il 25 giugno e proporrà una scelta tra Chiara Salvagnoni dell’Alga Atletica Arezzo, Claudia Del Tongo di All Stars Arezzo Onlus e Leonardo Gambacorta del Club Arezzo Volley; la votazione per “Impegno e determinazione” sarà tra il 26 giugno e il 2 luglio e confronterà Niccolò Pagliardini dell’Aia Arezzo, Luca Malentacchi dell’associazione Monte Lignano Bikers ed Eleonora Camisa della Chimera Nuoto; la votazione per “Etica e fair-play”, in calendario tra il 3 e il 9 luglio, interesserà infine Aniello Cutolo della Ss Arezzo, Filippo Ballotti per il progetto #DonaUnRespiro e la società Olmoponte. Un ulteriore premio condotto in collaborazione con il Coni sarà previsto per individuare il miglior atleta o la migliore squadra “Under18” della città di Arezzo, con il coinvolgimento delle società del territorio che hanno contribuito alla presentazione delle candidature e con votazioni dal 10 al 16 luglio che interesseranno Ginevra Bindi della Ginnastica Falciai, Federico Rubechini dell’Alga Atletica Arezzo, Francesco Stopponi della Chimera Lotta e l’Under12 del 2020 del Tennis Giotto. Gli sportivi più apprezzati di queste quattro categorie saranno premiati con l’“Aquila d’Oro” nel corso della serata del 24 agosto che sarà ulteriormente arricchita dal conferimento di riconoscimenti anche ad esponenti del mondo civile che sono impegnati al servizio del territorio e della comunità. Un’ulteriore premiazione sarà prevista con la “Hall Of Fame Petrarca” che verrà consegnata ad un atleta, un tecnico o un dirigente di ieri o di oggi che ha avuto un ruolo decisivo nella crescita e nell’affermazione a livello nazionale e internazionale della Ginnastica Petrarca. Il programma dell’evento nel palcoscenico dell’Anfiteatro Romano grazie alla stretta collaborazione con la Fondazione Guido d’Arezzo e con la Direzione Regionale Musei della Toscana prevederà, infine, anche momenti di spettacolo con le esibizioni dell’Associazione Sbandieratori di Arezzo, del Gruppo Musici Giostra del Saracino e delle ragazze della Gymnaestrada. L’Anfiteatro, insieme con il Museo Archeologico Nazionale, è infatti custode di tesori legati allo sport, fra i quali la preziosa anfora greca da Lucignano con il mito di fondazione delle Olimpiadi e si presta particolarmente a celebrare i valori antichi al centro di questa iniziativa e ad abbracciare idealmente la cittadinanza. «La Ginnastica Petrarca - ha spiegato il presidente Simone Rossi, - è la più storica società di Arezzo e, da sempre, è strettamente collegata al tessuto cittadino. Questo legame è ulteriormente ribadito dalla scelta di metterci a disposizione della città per organizzare con il Comune di Arezzo, a cui vanno i nostri ringraziamenti insieme alla Fondazione Guido d’Arezzo e al Museo Archeologico Nazionale, l’evento “Aquila d’Oro” che sarà un’occasione per dare evidenza e valorizzare personalità d’eccellenza dello sport e della società civile aretina ma ancora prima, dopo una stagione difficile e drammatica, sarà un’occasione per tornare a vivere momenti di condivisione pubblica dei valori fondanti della nostra società».

Uffici Stampa EGV

Nessun commento

Powered by Blogger.