Header Ads

Foiano, ecco "el clasico" per ripartire


Arriva nel momento forse meno opportuno "El Clasico" della Valdichiana per il Foiano di mister Andrea Benedetti, che domenica pomeriggio sul rinnovato manto erboso dello Stadio dei Pini affronterà la Sinalunghese di mister Stefano Argilli, in quello che si può senz'altro definire una sfida tra Davide e Golia, importante per avvicinarsi ai rispettivi obiettivi; infatti i ragazzi di Andrea Benedetti cercheranno di fare punti in questo sentitissimo derby per dimenticare e far dimenticare le ultime due sconfitte sul neutro di Cortona contro la Fortis Juventus e a Gaiole in Chianti, ripartendo di slancio per abbandonare una scomodissima terzultima piazza in classifica, pur dovendo fare a meno di Pavani squalificato dopo l'inopinata espulsione di Domenica scorsa. La Sinalunghese dal canto suo viene da tre pareggi consecutivi in campionato più quello in Coppa Italia di Eccellenza che è costato l'eliminazione dalla competizione e vorrà ritrovare la vittoria per tenere il passo della capolista Figline e del Terranuova Traiana, puntando sulla ritrovata vena di Del Sante, su una difesa granitica e su un centrocampo che fa molto filtro. Sarà una gara quindi dai contenuti elevati e molto sentita come al solito dalle rispettive tifoserie, vista la rivalità che sempre ha contraddistinto Foiano e Sinalunga. Arbitrerà il Sig. Alessio Artini di Firenze, assistito dal Sig. Tommaso Cardini e dal Sig. Daniele Nesi anch'essi entrambi del capoluogo di regione. I precedenti, considerata la sfida di coppa con pareggio 0-0 allo Stadio dei Pini e la vittoria della Sinalunghese al Carlo Angeletti per 3-0, sorridono ai rossoblù senesi, visto che l'ultima vittoria amaranto risale alla sciagurata stagione 2016-2017 quando un gol di Pellecchia consegnò i tre punti alla già retrocessa compagine di Luca Brini ed estromise di fatto la squadra sinalunghese dai play-off di quella stagione, mentre gli ex di turno sono Marco Tenti e Pietro Bruschi, i quali hanno vestito la maglia della Sinalunghese nelle due stagioni che i rossoblù hanno vissuto in serie D.

MIRKO ZACCHEI

Nessun commento

Powered by Blogger.