Rassina - Capolona Quarata 1 - 1


CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE E
RASSINA - CAPOLONA QUARATA 1 - 1
RETI : D’Onofrio 41’ (Rassina) - Spartà 63’ (Capolona Quarata)
RASSINA : Colcelli, Gardeschi, Poponcini, Ezerchielli, Fracassi, Coulibaly, Terrazzi, Donati (80’ Cordovani), Falsini (78’ Fani), Rossetti (58’ Borghesi), D’Onofrio. A disposizione: Sammartano, Oretti, , Dattile, Giannelli,Ould Amri, Buonavita. All. Nicola Occhiolini.
CAPOLONA QUARATA: Galastri, Vedovini(90’ Mugelli), Laccu’, Stella (70’ Checcaglini), Santini, Corti, Fabbriciani, Ferrini, Sparta’, Santini, Dati (93’ Rodriguez). A disposizione: Zurli, Salvi, Scartoni. All. Luciano Giommoni.
Arbitro: sig.na Eleonora Labate sez. Firenze.
RASSINA. Nonostante l’ottimo primo tempo che avrebbe potuto produrre una goleada a proprio favore, Il Rassina non va oltre il pari con il Capolona Quarata. Alla rete del vantaggio al 41’, gli ospiti replicano con una invennzione di Spartà che beffa la difesa biancoverde apparsa disattenta in quella occasione. Un risultato che penalizza il Rassina che avrebbe, meritato di più ma che nello stesso tempo rende merito ad un Capolona Quarata mai domo nonostante i numerosi momenti di difficoltà. Un pari quindi amaro e che allontana il Rassina dalla capolista Subbiano uscito vincente in pieno recupero. Ma veniamo alla cronaca. Primo tempo praticamente a senso unico con il Rassina che tiene costantemente le redini del gioco e crea innumerevoli azioni da rete. Al 2’ punizione dal limite destro per i biancoverdi con Poponcini che però manda il pallone ad infrangersi sulla barriera. Grande occasione al 5’ con D’Onofrio che ruba palla e sinvola in area dove effettua un tiro intercettato dal portiere che chiude bene lo specchio della porta. Ancora l’attaccante umbro si rende protagonista all’8’ con un tiro dalla trequarti deviato in angolo. Grande occasione al 9’ sugli sviluppi di un angolo di terrazzi che manda il pallone sulla destra dove Ezechielli colpisce bene di testa ma il pallone finisce sulla traversa e poi va sul fondo. Ancora Rassina pericoloso al 14’ con Rossetti che trova D’Onofrio a centro area che gira al volo con pallone sopra la traversa. Il Capolona Quarata si fa vivo solo al 15’ con tiro di Ferrini dalla trequarti centrale direttamente sul fondo. Altro bello spunto dei biancoverdi al 32’ con Donati che spedisce la sfera sulla destra per Terrazzi che tira ma trova la risposta di Galastri con pallone che poi finisce a Poponcini che però non inquadra la porta e l’azione sfuma. Il Rassina continua a premere ed al 41’ corona la propria supremazia con la rete del vantaggio. Su cross dalla destra di Donati, D’Onofrio si alza a centro area e di testa anticipa il portiere spedendo il pallone in rete. Nel finale si rivede il Capolona Quarata con punizione dal limite sinistro di Ferrini che manda il pallone direttamente sul fondo. Un risultato giusto e che per quanto visto, va decisamente stretto ai padroni di casa che avrebbero meritato di più. Anche la ripresa vede subito il Rassina alla ricerca del raddoppio. Al 50’ Terrazzi dalla trequarti sinistra serve Donati il cui tiro finisce di poco a lato alla sinistra del portiere. Al 53’ Gardeschi dalla destra crossa alla sinistra dell’area degli ospiti dove D’Onofrio colpisce bene ma Galastri si distende bene ed evita la seconda capitolazione. Al 57’ Rossetti ben innescato si invola verso la porta ma viene fermato irregolarmente e si infortuna al punto di dover uscire ed essere sostituito da Borghesi. Clamorosamente il Capolona Quarata al 63’ con Spartà che si è infilato sulla destra in area e ha tirato un diagonale alla sinistra del portiere con la difesa del Rassina apparsa troppo disattenta in questa occasione. Il Rassina tenta dio repllicare ma la rete ha prodotto qualche apprensione di troppo che porta la squadra a calare. Da registrare al 77’ un tiro cross di Poponcini che costringe Galastri ad intervenire ad impresa sventando la minaccia- All’82’ Terrazzi lancia bene D’Onofrio che da ottima posizione a centro area angola troppo il tiro mandando il pallone sjul fondo. I biancoverdi tentano un serrate finale ma nonostante i 6 minuti di recupero la situazione non cambia. UN vero peccato se si considera che praticamente con un sollo tiro e con il solito Spartà (3 reti nelle due sfide di campionato) il Capolona blocca l’ascesa del Rassina che ora vede allungarsi il divario nei confronti della capolista Subbiano vittoriosa allo scadere.

Rassina Calcio

Posta un commento

0 Commenti