I Rossoverdi non si fermano e passano a Chiusi


Vittoria doveva essere e vittoria è stata sudando le proverbiali 7 camicie, anche perché di partite facili da qui alla fine del campionato non ci saranno: troppo importante le poste in palio per i rispettivi obbiettivi. Un Città di Chiusi solido ben messo in campo, abituato al sintetico, ha dato del filo da torcere agli ospiti rossoverdi ai quali va imputata l’ unica colpa di non aver chiuso la partita prima del fischio finale Pronti e via e al 7 il portiere atterra Malentacchi: l arbitro decreta il penalty che De Filippis realizza. Il primo tempo scorre con continue schermaglie soprattutto a centrocampo. Nel finale di primo tempo Malentacchi parte in contropiede, ma il suo tiro in diagonale è respinto in corner dal portiere locale. Nella ripresa il Fratta Santa Caterina cerca con più insistenza il goal del raddoppio, ma il palo e il portiere negano il doppio vantaggio; anche Scasciafratti si deve impegnare varie volte in quanto i locali pur non creando vere e proprie occasioni da rete si gettano con molta precipitazione alla ricerca del pari. A metà della ripresa ė capitan Gironi a realizzare di testa su angolo il goal del raddoppio: La Ferla, Anderini e Mancini ci provano, ma ogni volta il portiere locale si erge e chiude la saracinesca. All 84 l’ arbitro fischia il calcio di rigore per un fallo apparso ai presenti abbastanza inesistente, ma Scasciafratti toglie il vin dai fiaschi parando il rigore calciato. Il Città di Chiusi comunque trova nei titoli di coda, al 95, il goal della bandiera con un tiro sotto porta dopo l’ennesima punizione calciata in mezzo all’area Tre punti preziosi che ci devono dare la spinta per la prossima gara, quando al Burcinella scenderà il Cetona oggi vincente in casa e in piena lotta per entrare nella griglia dei play off .

ASD Fratta Santa Caterina

Posta un commento

0 Commenti