Pari e patta con la Lastrigiana. Andiamo alla fase nazionale!


TERRANUOVA TRAIANA – LASTRIGIANA 0-0
Il tabellino
TERRANUOVA TRAIANA: Scarpelli, Farini, Artini, Bega (dal 34’ s.t Tomberli), Conteduca (dal 33’ s.t. Natale), Neri, Gautieri (dal 39′ s.t. Dini), Massai, Sestini, Borghesi (dal 22’ s.t. Vestri), Sacconi. A disposizione: Pellegrini, Giusti, Magi, Occhiolini, Romanò. Allenatore: Simone Calori.
LASTRIGIANA: Fedele, Barzini (dal 40’ s.t. Querci), Corradi, Lenzini (dal 45’ s.t. Sarti), Calonaci, Biondi, Francini (dal 23’ s.t. Terzani), Crini (dal 23’ s.t. Alecce), Manuel Bianchi (dal 14’ p.t. Calvetti), Leoncini, Del Pela. A disposizione: Giannini, Borgioli, Ruggero Bianchi, Pierattini. Allenatore: Rossano Bartalucci.
ARBITRO: Mattia Solito di Piombino.
ASSISTENTI: Andrea Della Bartola di Pisa e Simone Mazzoni di Prato.
NOTE: 45’ del s.t Giannini (L) espulso dalla panchina. Ammonito Tomberli (TT). Angoli 4-3. Recupero 1′ p.t., 6′ s.
COMMENTO
Nel giorno il cui lo stadio comunale Mario Matteini piange la scomparsa di Rossano Carsughi, presidente della Proloco di Terranuova Bracciolini venuto a mancare in settimana, il Terranuova Traiana vince il triangolare riservato alle vincenti dei play-off del campionato regionale di Eccellenza Toscana ed accede alla fase nazionale, entrando trale 28 squadre che si giocheranno i 7 posti per il prossimo Campionato Nazionale di Serie D. Un doppio turno che inizierà a fine maggio e che vedrà i terranuovesi impegnati in un doppio confronto andata e ritorno contro la vincente del playoff dell’Eccellenza Marche il cui campionato a girone unico (17 squadre) è terminato quest’oggi con la vittoria della Vigor Senigallia (promosso in Serie D), davanti ad Atletico Ascoli, Fossombrone, Jesina e Atletico Azzurra Colli che accedono alla post season regionale: mercoledì le semifinali, domenica prossima la finale. Per staccare il prestigiosissimo pass, fino ad oggi il punto più alto della storia della formazione biancorossa valdarnese, ai ragazzi di mister Calori bastava non perdere, e così è stato. Gara condizionata dal primo forte caldo del mese di maggio, ben diretta da Mattia Solito della sezione di Piombino che ha lasciato giocare, fischiando pochissimo. La gara degli ospiti, che erano partiti con piglio e determinazione, dura meno di un quarto d’ora, e coincide esattamente con l’uscita dal campo per infortunio di bomber Manuel Bianchi. Dopo l’uscita del loro numero 9, i fiorentini perdono il punto di riferimento offensivo, hanno difficoltà a tenere alto il pallone, perdono campo e abbassano il baricentro; così facendo la fiducia del Terranuova Traiana aumenta sempre di più minuto dopo minuto. Nei 90 minuti, ai quali se ne sono aggiunti 6 di recupero nella seconda frazione di gioco, si è vista solo una vera occasione da rete, capitata sul destro di Sestini e ottimamente sventata da Fedele. Gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Scarpelli soltanto con qualche timida conclusione dalla distanza, mentre la difesa locale, sempre attenta, non ha grosse difficoltà a contenere le offensive della Lastrigiana e a portare a casa il punto che serviva a chiudere in testa il girone. Non verrà pertanto ricordata come una gara emozionante, ma di certo rimarrà negli annali per l’importanza ed il prestigio che questa gara consegna al club dei sempre più entusiasti presidenti Mauro Vannelli e Luciano Morbidelli. Oggi, complice anche i colori sociali della Lastrigiana, il Matteini si è vestito interamente dei colori biancorossi, ed è stata una degna cornice di pubblico in una giornata calcisticamente importante il Terranuova Traiana e nel contempo per tutto il paese. Adesso Sacconi e soci sono attesi da una settimana senza gare, che servirà per ricaricare le pile e recuperare qualche acciacco, per poi farsi trovare pronti il 29 maggio, giorno in cui al Mario Matteini si disputerà l’andata del primo turno degli spareggi interregionali.
CRONACA
28’ azione personale di Gautieri che si accentra palla al piede e guadagna un interessante punizione da posizione centrale ad un passo dall’area di rigore: batte Bega ma la palla si infrange però sulla barriera.
33’ lancio in profondità per Del Pela che colpisce di testa disturbato da Neri: conclusione debole facilmente bloccata da Scarpelli.
52’ cross dal fondo per Sacconi che di testa la prolunga per l’accorrente Sestini: la conclusione di prima intenzione viene però miracolosamente deviata in corner da un grandissimo riflesso di Fedele.
57’ traversone di Massai a cercare Sacconi: colpo di testa debole.
64’ conclusione a giro di Calvetti: Scarpelli para a terra.
86’ conclusione dai 20 metri di Leoncini: traiettoria centrale, para Scarpelli.

Claudio Matassoni e Francesco Pianigiani

Posta un commento

0 Commenti