L’“Aquila d’Oro” premia tre testimonial della società civile aretina


Un premio ai valori dello sport declinati nella quotidianità al servizio del territorio e della comunità. La seconda edizione dell’“Aquila d’Oro” sarà arricchita dalla premiazione di tre testimonial della società civile che, per il loro operato, sono stati riconosciuti come esempi virtuosi di “Impegno e determinazione”, di “Resilienza” e di “Etica e fair play”. L’evento, promosso dalla Ginnastica Petrarca con la collaborazione del Comune di Arezzo, è in programma alle 21.15 di martedì 12 luglio nella suggestiva cornice della Fortezza Medicea e tornerà a proporre un’occasione per celebrare i valori alla base della pratica sportiva testimoniati a livello locale. Il compito di scegliere gli aretini maggiormente meritevoli è spettato a una giuria ricca di esperienze e competenze diversificate che ha fatto affidamento su Federico Scapecchi (Assessore allo sport del Comune di Arezzo), su Alberto Melis (Delegato provinciale del Coni), su Leonardo Calcini e Piero Ferruzzi (Vicepresidenti della Ginnastica Petrarca), su Luca Caneschi e Francesca Muzzi (giornalisti), che hanno dato vita a una fase di confronto per individuare le storie di eccellenza valoriale espresse dal territorio. Questo confronto ha permesso di arrivare a esprimere i tre esponenti della società civile che nella serata del 12 luglio riceveranno l’“Aquila d’Oro”. Il premio per la categoria “Etica e fair-play” verrà conferito al dottor Marco Feri per l’impegno in prima linea alla lotta al Covid19, prima come direttore della Rianimazione dell’ospedale San Donato e poi come volontario per la Misericordia di Arezzo con cui sta collaborando per iniziative e progetti di natura sanitaria. Luca Benvenuti è stato invece scelto per la categoria “Impegno e determinazione” come rappresentante dell’economia aretina di successo nel mondo, in virtù del suo ruolo di Amministratore Delegato di due realtà importanti quali Chimet e Unoaerre di cui ha contributo a dare il via a una rinnovata fase di forte sviluppo. Il premio per la categoria “Resilienza” spetterà infine a Giancarlo Sassoli in qualità di presidente del Calcit, realtà d’eccellenza che con il volontariato e il coinvolgimento dei cittadini ha dotato l’ospedale San Donato di macchinari di ultima generazione. Queste tre premiazioni affiancheranno i riconoscimenti per i rappresentanti del mondo sportivo individuati direttamente dagli aretini. Dal 2 al 21 maggio, infatti, la pagina facebook della Ginnastica Petrarca è stata sede di tre votazioni nelle categorie “Impegno e determinazione”, “Resilienza” e “Etica e fair-play” con le candidature di atleti, tecnici, squadre o società a cui ogni utente poteva assegnare la preferenza attraverso un “mi piace”. Questi sondaggi hanno registrato un totale di 58.238 visualizzazioni e hanno ottenuto 2.265 voti, con una mobilitazione collettiva in crescita rispetto allo straordinario seguito della precedente edizione che permetterà di andare a premiare gli sportivi maggiormente apprezzati e meritevoli: i vincitori dell’“Aquila d’Oro” saranno proclamati direttamente nella serata alla Fortezza Medicea.

Uffici Stampa EGV

Posta un commento

0 Commenti