About

Breaking News

Geotermica-MM Subbiano 0-2


Il Subbiano rinasce nel momento più importante della stagione e conquista il pass per la finale con un netto 0-2
GEOTERMICA: Rossi, Pavoletti (46’ Falca), Burini (83’Bimbi), Spagnoli, Cacciò, Mencari, Landi N. (83’ Landi G.), Pashja, Fondelli, Romeo, Penco (46’ Zoncu). A disp.: Marrucci, Mannucci, Ocone, Cheli, Dell’Agnello All.: Ballerini Claudio
MM SUBBIANO: Lancini, Orlandini, Parati, Daveri, Frijio, Undini, Marmorini (86’ Cendali), Gisti, Ruggeri (72’ Falsini), Rubechini (77’ Mannelli), Pavani. A disp.: Lottini, Casini, Liserre, Moneti, Ermini. All.: Benedetti Andrea
ARBITRO: Niccolò Monti (Firenze) coad. da Lorenzo Guiducci (Empoli) e Letizia Quartararo (Firenze)
RETI: 27’ Frijio, 73’ Pavani
NOTE: Ammoniti Romeo, Landi N., Rossi; Ruggeri, Daveri, Pavani, Rubechini. Espulso Zoncu al 57’. Angoli 3;8. Recupero 0;3
Primi minuti in cui le squadre si studiano: non vanno a buon fine le conclusioni di Romeo da una parte e Pavani dall’altra. Il primo vero squillo arriva al 15’ con una punizione messa in mezzo da Romeo dalla trequarti sinistra, Spagnoli la tocca di testa mandandola fuori di poco sul secondo palo. Azione portata avanti da Pashja due minuti dopo che, al termine di un batti e ribatti, serve Burini sul secondo palo che colpisce senza impensierire Lancini. Al 24’ bella combinazione tra Orlandini e Ruggeri dopo un recupero di Marmorini, il numero 9 viene steso al limite dell’area guadagnando una punizione: sulla battuta va Pavani che calcia sopra la traversa. Ancora Subbiano in avanti al 26’ quando Daveri, dopo una discesa sulla destra, mette la palla in area dove Pavani controlla e tira impegnando Rossi in una gran parata. Sul corner successivo battuto da Rubechini il pallone arriva sul secondo palo dove Frijio, lasciato solo, si coordina e beffa Rossi portando i gialloblé in vantaggio. La Geotermica prova a farsi rivedere al 39’ con un tiro da destra di Landi N. che finisce però alto sopra la traversa. Un minuto dopo risponde il Subbiano ancora con Pavani che sfrutta una rimessa laterale lunga di Marmorini girandosi e concludendo verso lo specchio, con la palla che viene deviata in corner da un difensore. Brivido sul finale per gli ospiti: punizione dalla sinistra di Romeo, Pavani di testa colpisce male e serve Pashja sulla sinistra dell’area piccola, tiro schiacciato che torna verso il centro spazzato in corner da Undini. Ballerini prova a cambiare qualcosa e all’inizio del secondo tempo inserisce Falca e Zoncu al posto di Pavoletti e Penco. Al 50’ è pericoloso Rubechini che dalla sinistra mette una palla verso il centro che prende un giro strano diventando un tiro, con Rossi che la legge all’ultimo momento mandandola in corner. Al 56’ ci prova Fondelli di testa su calcio d’angolo ma la sua conclusione debole è facile per Lancini. Le cose si mettono male per la Geotermica quando al 57’ Zoncu commette un’ingenuità entrando a gamba alta su Undini e lascia i propri compagni in dieci. Match che procede molto combattuto in mezzo al campo, con l’intensità tipica delle partite secche. Al 73’ arriva il raddoppio del Subbiano con un’azione perfetta: Rubechini manda in profondità Falsini, appena entrato, che serve con precisione Pavani che anticipa il difensore e mette dentro lo 0-2. Partita che fila liscia con il Subbiano che non vuole rischiare e i padroni di casa che non riescono a costruire occasioni interessanti. All’85’ ci prova Falsini che stoppa sulla trequarti e conclude con il sinistro, Rossi blocca; allo scadere è ancora Pavani a stoppare e girare in area ma la sua conclusione va a lato. Finisce 0-2, i gialloblé piazzano una prestazione esemplare con la speranza che sia una spinta per giocarsi al meglio le ultime partite rimaste in stagione. Il 15 marzo la finale allo stadio Gino Bozzi (Due Strade) contro il Meridien Grifoni, vittorioso per 4-2 sul campo del Luco.

Massimiliano Cuseri