La Torre di Gnicche sconfigge il virus


La pandemia aveva rallentato parecchio l'attività sportiva sia a livello internazionale che locale. Ma parecchi atleti non si sono fermati, anzi hanno approfittato x dare una "pitturata" al proprio fiscico e andare più forte di prima. Le storie da raccontare sarebbero tante ma a livello provinciale e nostro 2 storie che si somigliano molto. Come del resto quelle di quelli che con la loro costanza, capacità e resistenza alle avversità si pongono obbiettivi e li raggiungono. Nel nostro sport è essenziale avere un obbiettivo: il fine giustifica i mezzi. Elisa Bassani e Sofia Fiorini appartengono a questa categoria. Elisa 2 anni fa lanciava il giavellotto era distrutta dal dolore ad una gamba ed altri acciacchi di varia natura. Di nuovo in sesto ha cominciato a macinare Km. e sorpresa dopo sorpresa ha raccolto il lavoro di pazienza fatto e la ritrovata condizione fisica e mentale. Domenica(ieri) ha raggiunto il miglior piazzamento della stagione in corso. La scorsa settimana aveva corso ininterrottamente fra Castiglion Fiorentino ed Arezzo. Fra cross e trail aveva macinato oltre 40 Km. Lo stato di meraviglia lo si legge negli occhi. Discorso analogo di una giovanissima marciatrice cresciuta nel vivaio dell'Atletica Casentino poppi. Innamorata della marcia ha inseguito x anni la maglia azzurra. Sacrifici della famiglia con spostamenti settimanali a Livorno dal coach Passoni. Nel mese di marzo esordirà in maglia azzurra nella gara che x la marcia è il meglio a cui si possa aspirare: COPPA DEL MONDO. Questo breve discorso coinvolge tutti quelli che pensano che sia tutto impossibile. Alla corsa di Gnicche sono tornati parecchi che col COVID avevano abbandonato la loro attività agonistica. Parecchi addirittua hanno iniziato la loro attività agonistica in questa gara che, ricordiamolo, non è per niente agevole. Tante donne ala prima gara qualcuna e qualcuno al rientro nella non competitiva. L'organizzazione è tornata ad essere mista come alcuni anni fa. Alcuni runners dati x certi assenti dell'ultima ora. Iscrizioni chiuse in anticipo x decreto legge e non x nostra volonta. La manifestazione ha colto significati che vanno oltre la stessa gara. I risultati? Per noi e per me ottimi. Al traguardo tantissimi a diguno di competizioni. Un nostro nuovo runners fra i 40 e alcuni assenti x ragioni familiari. Come detto prima l'importante avere la testa piene di idee e speranze. Se in testa non ci sono idee non si va lontano. A tutti arrivederci alla prossima gara!.

Atletica Sestini

Posta un commento

0 Commenti