Us Arezzo FA – Torrita 0-0


US AREZZO FA: Palazzeschi, Lolli, Rossi, Vacchiano, Santamaria, Melani, Gavagni, Amatucci, Zerbini, Bonci, Artini. A disposizione: Bulgarelli, Freedy, Butti, Nicotra, Romagnoli, Gozzi, Cusin, Settembreini, Piteo.Allenatore: Franchi
TORRITA: Caneschi, Morcellini, Pandolfi, Lombardi, Bindi, Bernardini, Valentini, Gregori, Biscaro Parrini, Alomar, Cuccoli. A disposizione: Bellucci, Ingrati, Rossi, Poggioni, Materazzi, Goracci, Fattorini, Paolucci. Allenatore: Mearini
ARBITRO: sig. Scarabelli Sez. Firenze
Termina con il risultato di perfetta parità la gara giocatasi al “Villaggio Amaranto” fra i padroni di casa dell’US Arezzo Football Academy e il Torrita, valevole per la prima giornata di ritorno – nonché quattordicesima complessiva – del Campionato di Prima Categoria Girone F. Per l’Academy indisponibile Angori, al suo posto mister Riccardo Franchi opta fra i pali per Palazzeschi e inserisce Bonci dietro all’unica punta Amatucci. Dall’altra parte grandi attese per il capocannoniere del girone, Alomar –dodici reti all’attivo – e la ricerca della continuità per entrare definitivamente in zona play off. Nel suo complesso, la partita è molto tattica: poche occasioni da ambo i lati, e scacchiere bloccato in molti periodo dei due tempi. Anche se i primi minuti sono stato l’esatto opposto: Gavagni per l’Academy sfiora la rete con un tiro a rientrare; Valentini per il Torrita riceve bene dopo un ottimo scambio fra Pandolfi e Cuccoli, ma la conclusione è centrale. Il gioco, da questo momento in avanti, si concentra prevalentemente sul duello fisico nella zona di centrocampo e nelle verticalizzazioni. Nei quarantacinque minuti iniziali è sicuramente la squadra ospite a mantenere statisticamente più il possesso palla sfruttando anche Valentini e Gregori in mezzo ma senza trovare sbocchi offensivi poiché il quartetto difensivo dell’Academy – composto da Santamaria e Melani centrali, Rossi e Lolli esterni – non lascia nessuno spazio per poter entrare in area di rigore. In lato opposto Artini e Gavagni, le due ali offensive della formazione di casa, cercano le sponde di Amatucci, costretto a fare a sportellate con i difensori del Torrita, per arrivare in attacco. Ad inizio ripresa è proprio il centroavanti dell’Academy a sfiorare la rete del vantaggio: recuperata palla a centrocampo, Artini si accentra e serve in diagonale Amatucci che, di sinistro, cerca la conclusione di potenza; Caneschi può solo sperare che la palla non arrivi in porta, e così accade. Come nella gara in campo, è tattica anche fra i due mister: Franchi inserisce in campo Gozzi, Romagnoli e Piteo per cercare di cambiate gli equilibri che già, a metà ripresa vedevano la sua squadra alzare il baricentro e provare il pressing alto. Romagnoli cerca di andare alla conclusione due volte, ma è sfortunato a non centrare la porta. Botta e risposta: Valentini e Biscaro Parrini vanno al tiro sfruttando un piccolo spazio concessagli, ma Palazzeschi si fa trovare ben pronto. Il capocannoniere del torneo fatica a trovare sbocchi fra i centrali dell’Academy, autori di un’ottima prova di resistenza, così come Zerbini e Vacchiano che spesso riescono ad interdire le avanzate degli avversari. Dopo quattro minuti di recupero, la gara termina con un pareggio a reti inviolate.
Il risultato permette all’Arezzo Football Academy, in virtù anche degli altri risultati, di mantenere il terzo posto in classifica portandosi a quota 25 punti; il Torrita, invece, rimane stazionario al sesto ponto, ad un punto per la precisione dai play off.

US Arezzo FA

Posta un commento

0 Commenti