Coppa Italia – Bruschi beffata nel finale, Brixia in semifinale


Finale amaro per San Giovanni Valdarno. Dopo un primo tempo in equilibrio (34-32), la Bruschi mantiene il vantaggio anche nella ripresa senza però trovare l’allungo per chiudere i conti. Nel finale c’è il rientro di Brixia e complici due palle perse sanguinose nell’ultimo minuto e la tripla di De Cristofaro per il sorpasso, è la formazione di Zanardi ad andare in semifinale. Alle toscane, prive di Elena Ramò, non bastano i 23 punti di Peresson e un’ottima gara di Tibè, protagonista con 14 punti e 7 rimbalzi.
SGV: Vespignani, Peresson, Cvijanovic, Bove, Olajdide
BRESCIA: Zanardi, De Cristofaro, Bonomi, Scarsi, Turmel
Cronaca – Parte bene la Bruschi con due triple di Peresson e il 2+1 di Vespignani a timbrare il 9-0. Scarsi e Bonomi sbloccano Brixia (9-6), ma un altro canestro da tre punti di Peresson ricaccia a meno sei le lombarde. Scarsi e Zanardi riavvicinano Brixia, ma è De Cristofaro a trovare il meno uno sul 14-13. Peresson e Lazzaro trovano la via del canestro nuovamente e la formazione di Matassini è avanti 18-15 dopo un quarto. Nel secondo periodo la musica è però differente: sale subito in cattedra il talento di Zanardi e Brescia mette il naso avanti, sul 21-22. Bonomi e De Cristofaro provano ad allungare, ma Tibè tiene in scia le compagne sul 23-27. E’ ancora la lunga in maglia ventuno ad esser protagonista sul parquet, con tre canestri in fila che permettono alla Bruschi di tornare avanti sul 31-30. Turmel firma il controsorpasso, ma l’ultimo acuto è di Milani che piazza il buzzer del 34-32 all’intervallo. Dopo la pausa lunga si riparte con ancora Peresson in evidenza: suo il canestro che apre il break che permette alla Bruschi di riallungare fino al 42-35 a metà frazione. Bonomi e Turmel tengono in scia le lombarde, ma San Giovanni Valdarno torna a riallungare con Peresson e Olajide a segno per il 49-40. Brixia però non molla e con due bombe di Zanardi e De Cristofaro è di nuovo a contatto, sul 49-46. Equilibrio che continua e dopo trenta minuti, è 51-48. Anche nell’ultima frazione il copione si ripete, con Peresson da una parte e Zanardi dall’altra a spingere le rispettive squadre. A ridare però ossigeno a Brixia è una tripla di Gregori, probabilmente oltre i ventiquattro secondi, rimettendo un singolo punto di margine sul 54-53. Botta e risposta tra Tibè e Turmel, poi sono Lazzaro e Cvijanovic a salire in cattedra rimettendo un pieno possesso tra le due compagini sul 60-57. Il finale è vietato ai deboli di cuore: Scarsi fa meno uno dalla lunetta, poi arriva l’errore da tre punti di Bove e la successiva palla persa di Peresson. Due errori che la Bruschi paga caro, perché De Cristofaro trova la tripla vincente del sorpasso sul 60-62 a dieci secondi dal termine. Matassini chiama subito timeout ma al rientro, la rimessa di Lazzaro non trova compagne restituendo palla alla formazione avversaria. Arriva subito il fallo su Zanardi, che si conferma glaciale con il 2/2 che chiude i conti. Il finale recita 60-65. Le parole di coach Alberto Matassini: “Peccato perdere una partita condotta per 39 minuti e 49 secondi, ma questa è la pallacanestro e gli errori spesso si pagano. Sicuramente non siamo stati neanche fortunati e penso sia al canestro da tre punti di Gregori convalidato, ma a tempo già scaduto, come anche ad un paio di situazioni di nostro rimbalzo in cui c’è sfuggita la palla di mano, vanificando ottime difese. C’è mancato l’apporto di alcune ragazze per noi fondamentali, questo è l’unico aspetto su cui possiamo rammaricarci e dobbiamo migliorare per il futuro.”.
BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO – BRIXIA BRESCIA 60 65
San Giovanni Valdarno: Vespignani 4, Olajide 4, Bove, Peresson 23, Cvijanovic 8, Lazzaro 4, Gatti, Ramò ne, Milani 3, Tibè 14. All.Matassini
Brescia: Zanardi 18, De Cristofaro 12, Bonomi 10, Scarsi 9, Turmel 10, Gregori 6, Takrou, Celani, Minelli ne, Scalvini ne, Rainis, Pinardi ne. All.Zanardi

Uff.Stampa Polisportiva Galli

Posta un commento

0 Commenti